Aci-Giurintano

Prosegue il progetto Erasmus Nations’ Puzzle a cui prende parte ll liceo Basile-D’Aleo

In questi giorni la mobilità dei docenti ungheresi e spagnoli presso la nostra cittadina, ad aprile i giovani monrealesi accoglieranno i ragazzi ungheresi. LE FOTO

MONREALE, 18 febbraio – Ha avuto luogo ieri mattina la prima visita guidata siciliana del gruppo Erasmus a cui prendono parte Italia, Ungheria e Spagna: in mattinata la dirigente, i docenti e gli studenti coinvolti del liceo Basile-D’Aleo hanno accolto gli ospiti nella Sala Rossa del Comune, per poi recarsi a visitare la splendida cattedrale, l’opera d’arte arabo-normanna che in tutto il mondo ci caratterizza.

Il gruppo si è poi spostato nel chiostro e successivamente al museo diocesano. La visita del complesso monumentale si è conclusa presso i locali del museo di arti figurative e mosaico, che sarà gestito direttamente dal liceo artistico Basile-D’Aleo e la cui inaugurazione avrà luogo mercoledì mattina.
Dopo la visita guidata il gruppo si è mosso verso la scuola, dove è stato accolto dagli altri studenti monrealesi che presto ospiteranno i compagni stranieri; nell’Aula Magna del liceo artistico le studentesse e gli studenti hanno allietato gli ospiti e tutti i presenti con danze e canti popolari appartenenti alla cultura greca.
Tra i giovani partecipanti dell’Erasmus si è subito instaurato un rapporto di complicità, i ragazzi hanno infatti trascorso piacevolmente il tempo seguendo insieme ai compagni stranieri lezioni in lingua inglese e hanno intonato tutti insieme delle canzoni contemporanee, accompagnate da chitarra e marranzano.

Gli studenti delle classi quarte del liceo classico e scientifico sono ansiosi di entrare nel vivo del progetto Erasmus, intorno a metà aprile, infatti, avrà luogo la prima mobilitazione degli studenti, che saranno ospitati dai ragazzi del liceo monrealese e che avranno l’opportunità di conoscere meglio la Sicilia, mediante le numerose visite guidate che il gruppo di Nations’ Puzzle effettuerà soprattutto in territorio palermitano ed agrigentino.

I docenti e gli studenti provenienti dai due paesi partner visiteranno oggi, insieme ai colleghi e compagni italiani, il centro storico di Palermo: si recheranno alla Cattedrale e al Palazzo dei Normanni, per ammirare la splendida Cappella Palatina, e avranno modo di godersi dell’ottimo street food tra le vie principali della città.

Il progetto del puzzle delle nazioni continua, questo è solo l’inizio di una ancora lunga serie di indimenticabili esperienze.

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna