Partecipazione ed entusiasmo per la mostra di fine anno alla ‘Margherita di Navarra’

Era la manifestazione conclusiva delle attività scolastiche. LE FOTO

MONREALE, 7 giugno – Si sono svolte ieri, presso i locali dell’istituto comprensivo Margherita di Navarra di Pioppo e di Villaciambra le attività conclusive di tutte classi della scuola secondaria di primo grado e della scuola primaria, momento finale di intensa e appassionata partecipazione di tutte le componenti scolastiche ed extrascolastiche.

La scuola ha aperto le porte al territorio per condividere con i concittadini alcune importanti esperienze svolte nel corso dell’anno dai ragazzi della scuola. Tanti lavori, tante esperienze svolte insieme con grande passione, impegno ed anche divertimento che hanno coinvolto non solo i ragazzi, ma anche le loro famiglie. La scaletta è stata ampia e articolata e particolarmente ricca di novità e presenze, sia a Pioppo che a Villaciambra.
Nelle due frazioni, durante l’arco della mattinata, è stata allestita la mostra conclusiva di tutte le attività svolte durante l'anno scolastico.
Progetti PON che quest’anno sono stati numerosi e ampiamente seguiti nelle varie discipline (matematica, inglese, scienze, italiano): sono stati esposti i lavori degli alunni, tra cui plastici, cartelloni, manufatti. Per il progetto EsperienzaInsegna sono stati riproposti, a corredo della rassegna, tutti i lavori realizzati dai ragazzi (che ricordiamo avevano come tematica cardine la scienza e la tecnologia nel cambiamento, con gli exhibit realizzati inerenti gli strumenti ottici nel tempo e l’energia con la sua evoluzione e modalità di fruizione). Completavano il tutto anche alcune attrezzature del laboratorio scientifico, che hanno destato la curiosità degli astanti.


Nel corso del PON di lingua inglese per la scuola secondaria di primo grado, svoltosi a Villaciambra, i ragazzi hanno intervistato i genitori sul tema delle loro occupazioni professionali e sono stati realizzati diversi documenti fotografici e filmati a testimoniare l’esperienza.
I ragazzi della scuola primaria di Villaciambra hanno analizzato e studiato con attenzione la Costituzione italiana realizzando come prodotto finale un “rap costituzionale” con il quale hanno illustrato gli articoli ritenuti più significativi (lavoro presentato alla manifestazione ”Tricolore vivo”).
A seguire si è svolta la premiazione del concorso “Leggiamo Leopardi”, consueto appuntamento letterario di grande rilevanza per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Pioppo, che si cimentano ogni anno con un grande autore della nostra letteratura. Il premio, ricordiamo, è fortemente voluto dalla magnanima sensibilità dell’avvocato Giuseppe Giambruno, patrocinante della manifestazione. Nell'aula magna, in una sala gremita di genitori, gli alunni hanno partecipato con i loro lavori in attesa del fatidico vaticinio: chi un disegno, chi un cartellone/collage, chi un volumetto illustrato e commentato su una lirica (ricordiamo che in questi giorni ricadeva il duecentesimo anniversario della nascita de “L’Infinito).
Vincitori all’unanimità decretati dalla giuria costituita dalla professoressa Francesca Giaconia, dal professore Giuseppe De Feo e dalla dirigente scolastica Patrizia Roccamatisi, sono stati premiati con un primo posto: Denise Marcimino (II A) a pari merito con la I B; secondo posto Antonino Quartararo (II B); terzo posto Rosalia Ferrigno e Antonio Catania (II A); quarto posto Giulia Roppolo (I A); dal quinto posto in poi libri e gadget per tutti i partecipanti. Momento culmine dell’evento è stata la lettura di una composizione originale dell’avvocato medesimo.


Assoluta novità di quest’anno è stata la messa in opera del Flashmob danzante sia a Pioppo che a Villaciambra, con le entusiasmanti coreografie del professor Francesco Ippolito e della professoressa Marina Di Lorenzo, motori pulsanti della vitalità espressa dai ragazzi. Questi ultimi si sono esibiti sule note di “Uptown Funk”, restituendo agli spettatori un turbine di energia e dinamismo vorticoso ed elettrizzante che resterà a lungo nei ricordi di chi c’era; analogo momento è stato realizzato, quasi all’unisono come lo stile richiede, anche nel plesso di Villaciambra.
Momento conclusivo della bellissima giornata è stato il ricco buffet, organizzato con la preziosissima e generosa collaborazione dei genitori, allestito nel cortile della scuola e che ha visto coinvolte veramente tutte le componenti dell’istituzione scolastica, in un momento ampio e sereno di convivialità e ricordo della mattinata.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna