Le strade colabrodo del territorio: la nostra mini-mappa dei disagi

Tanti pericoli per gli automobilisti, tanti gli incidenti stradali verificatisi. LE FOTO

MONREALE, 16 settembre – Sono purtroppo tante le strade del territorio monrealese pericolose e sedi di potenziali incidenti a causa di buche e malformazioni del manto stradale o della mancanza di illuminazione. Strade che necessitano dunque di una buona manutenzione per garantire sicurezza ai pedoni e ai guidatori.

La Strada Provinciale di Pezzingoli (SP68bis), strada molto trafficata, presenta dall'inizio alla fine buche e dossi da scansare per i guidatori, e un manto stradale molto trascurato e mal ridotto.
In via Mulini riscontriamo le stesse problematiche, che si vanno ad aggiungere ad una strada non molto larga e ricca di curve.
C'è un evidente situazione di pericolo nel rettilineo di via Aquino (SP68), strada spesso trafficata, visto la presenza di scuole materne, elementari e medie.
Troviamo pericoli anche in via Santa Liberata, dove le buche non mancano, e dove alcuni lavori di rappezzamento del manto stradale non aiutano.
La circonvallazione di Monreale (SS186), come tutti sanno, già da un paio d’anni, la notte è completamente buia: un grave disagio per i residenti della zona e per gli automobilisti che sono obbligati a trafficarla, vista l'importanza della strada che collega Palermo con Partinico. Tra l’altro non sono pochi gli incedenti stradali che si sono verificati negli ultimi anni in questo tratto di strada, probabilmente causati anche da una scarsa illuminazione.
La situazione peggiora nei primi 500 metri di via Linea Ferrata, zona "Fiumelato", dove troviamo buche enormi, manto stradale disomogeneo, e lavori apparentemente lasciati in asso. Fattori che, ultimamente, con ogni proabibilità, in questo tratto di strada hanno fatto verificare alcuni incidenti stradali.
L'assessore alla manutenzione Santo D'Alcamo, da noi contattato, conferma che il Comune sta già effettuando dei lavori per le strade comunali, mentre per le strade appartenenti alla Provincia di Palermo sarà proprio la Provincia a doversene occupare. Si è in attesa di fondi, infine, per poter ripristinare la complicata situazione elettrica della Circonvallazione di Monreale.

 

 

Commenti  

#1 Pino G 2017-09-16 17:00
Si direbbe:
Se non aiutano i "santi"... Allora chi? ; questo e il dilemma Monrealese !!!
L'articolo ... che sembra, anzi é! tipo bollettino " Elenco disastri dopo alluvione" da sempre!..
E dopo?... Ancora Niente!
"la solita cantilena... " io passo a te, tu passi a me, noi tutti insieme:Apettia mo,aspettiamo e aspettiamo...
intanto riusciranno ha riparare i buchi delle strade e non solo, di pianeta MARTE, ma non quelli di Monreale
(Sarà forse perché non fa parte dei programmi Spaziali e i Cittadini di Monreale anno le" ali?. X VOLARE
allora! a cosa le servono le strade,illumina zione publica, é quant'altro)? Beati Voi! "
Citazione
#2 toto 2017-09-18 08:38
Dopo il mini Ciclone che ha colpito Monreale, mi aspettavo una pulizia generale delle strade, piene di terra e detriti, già piene di buche.
La Nostra Amministrazione , ben pagata con stipendi da grande città, cosa aspetta ad assicurare la viabilità e la sicurezza al cittadino?
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna