Al Barbera i rosanero conquistano i primi 3 punti del 2020, ma contro il Marsala tante perplessità

3-1 il risultato al termine della partita. Mauri e Balistreri dal dischetto, Langella e Silipo chiudono i conti

PALERMO, 5 gennaio – Le aquile rosanero tornano a volare, ma devono farlo a bassa quota. Allo stadio Renzo Barbera, oggi, arrivano i primi tre punti di questo 2020 che potrebbero lasciar ben sperare se non fosse per la prestazione poco convincente. Scelte opinabili quelle fatte da mister Pergolizzi e qualche critica alla capolista, col Savoia alle spalle che spera in un altro passo falso del Palermo.

Calcio: il Palermo riparte dal Marsala al Renzo Barbera

Domani il primo test del 2020, fischio dinizio alle 14.30

PALERMO, 4 gennaio – Dopo le reti inviolate nell’ultimo match contro il Troina, nonostante i 2 rigori concessi a favore e tante occasioni sprecate, il Palermo scenderà in campo per affrontare il Marsala e cercare di mantenere le distanze con un Savoia agguerrito a soli 3 punti dalla capolista e reduce da ben 7 vittorie consecutive: vietati ulteriori passi falsi. Intanto, in vista del girone di ritorno, dalla Roma arriva il diciottenne Andrea Silipo, in attesa che arrivi la firma di Roberto Floriano dal Bari.

Un Palermo troppo generoso: il Troina scarta il regalo e trova 1 punto

0-0 finale allo stadio Renzo Barbera: il Palermo domina ma non la sblocca. Ricciardo e Sforzini sbagliano dal dischetto

PALERMO,  22 dicembre – Le reti restano bianche sotto monte Pellegrino: i rosanero in pieno dominio del match, nei 90’, non riescono a conquistare i 3 punti nonostante i due rigori concessi. Troppi gli errori sottoporta e innumerevoli offside fischiati, contro un Troina che sin dai primi secondi di gioco ha manifestato il solo interesse di arrivare al pari alla fine della gara, tra le scelte discutibili del tecnico Pergolizzi.

I campioni d’Inverno attendono il Troina al Renzo Barbera

I rosanero tornano a Palermo con i 3 punti dalla trasferta di Castrovillari, laureandosi campioni dInverno con una giornata danticipo: domani alle 14.30 lultimo test del 2019

PALERMO, 21 dicembre – Dopo il rigore procurato da Mattia Felici e trasformato dal bomber Ricciardo, il Palermo rientra a casa con il bottino pieno e con le nuove maglie rosa, per sfidare i rossoblu ennesi – sconfitti in casa per 0-1 contro il Savoia – nell’ultima gara prevista dal calendario del Girone I di andata del campionato di Serie D.

Le aquile tornano a volare: il Palermo passa a Castrovillari e si laurea ‘’campione d’Inverno’’

0-1 il risultato finale, alla mezz’ora la sblocca Ricciardo su calcio di rigore

CASTROVILLARI 15 dicembre – Il Palermo torna alla vittoria al Mimmo Renda contro il Castrovillari, dopo la batosta subita nel derby casalingo con i cugini dell’Acireale, confermando la scia dell’imbattibilità sui match in trasferta. Dopo un lungo digiuno, il bomber Ricciardo trova la rete che permette alla capolista di tornare a vedere rosa, come la divisa indossata oggi per la prima volta.

Non è più permesso sbagliare: il Palermo riparte dai rossoneri del Castrovillari

Dopo la batosta per 1-3 contro i cugini dell’Acireale, i rosanero sfideranno il Castrovillari allo stadio Mimmo Rende: fischio d’inizio alle 14.30

CASTROVILLARI, 14 dicembre – Un risultato, quello maturato con l’Acireale, mal digerito durante il pranzo dell’Immacolata, che ha visto i granata imporsi per 3 reti a 1 contro uno sfortunato e poco lucido Palermo oggi, a due giornate dal termine del girone di andata, capolista ma distante solo 5 unità rispetto al Savoia. Sapranno i rosanero rialzarsi nuovamente dal ko casalingo nella trasferta calabrese? Speriamo che il vento, stavolta, soffi dalla parte giusta.

Il Palermo paga caro il conto al Barbera, i cugini dell’Acireale gradiscono il pranzo

1-3 il risultato, gli assist del monrealese Cannino per le reti di De Felice e di Savanarola, poi l’autorete di Pitarresi. La chiude Rizzo sul finale

PALERMO, 8 dicembre – Pranzo da dimenticare per i rosanero di Pergolizzi che, nel giorno dell’Immacolata, che hanno pagato caro il conto servito dal Renzo Barbera. Seconda sconfitta in campionato per il Palermo – la prima per 0-1 contro il Savoia – entrambe maturate tra le mura amiche. Si interrompe, nuovamente, la serie di risultati utili per le aquile del capoluogo, che restano comunque prime in classifica a quota 37 punti.

Festa dell’Immacolata tra parenti: il Palermo ospita a pranzo i cugini granata dell’Acireale

Dopo la vittoria per 0-1 contro il Calcio Giugliano, i rosanero affronteranno al Renzo Barbera i cugini dell’Acireale. Calcio di inizio alle 14.30

PALERMO, 7 dicembre – Nel giorno della prima festa di dicembre, quella dell’Immacolata Concezione, il Palermo ospiterà tra le mura di casa i cugini dell’Acireale, per un pranzo attesissimo da inizio stagione, nel match valido per la 15ª giornata di campionato di Serie D – girone I.

Il Palermo espugna il Vallefuoco e interrompe l’imbattibilità del Giugliano in casa

0-1il risultato finale, al 36’ la sblocca di nuovo Felici

MUGNANO DI NAPOLI, 1 dicembre – Dopo la vittoria contro l’ACR Messina tra le mura amiche, il Palermo vince ancora grazie alla rete siglata da Mattia Felici nella trasferta campana, interrompendo la serie di 6 risultati utili casalingi del Giugliano, per la prima volta battuti tra le mura amiche.

Serie D, le aquile al cospetto delle tigri: il Giugliano attende il Palermo

Dopo la vittoria per 1-0 contro l’ACR Messina, i rosanero sfideranno domani il Calcio Giugliano allo stadio Vallefuoco di Mugnano: palla al centro alle 14.30

MUGNANO DI NAPOLI, 30 novembre – Il Palermo, che torna alla vittoria contro i cugini giallorossi dopo aver maturato 1 solo punto in due gare – 0-1 contro il Savoia e 0-0 contro la Palmese - sfiderà domani pomeriggio i gialloblu del Calcio Giugliano nella trasferta campana.

Il Palermo cade in casa contro il Savoia: prima sconfitta stagionale, ma a vincere non è lo sport

0-1 il punteggio finale. Al 75’ Diakite interrompe l’imbattibilità dei rosanero

PALERMO, 10 novembre – La prima sconfitta stagionale per il Palermo arriva dopo 10 vittorie consecutive, proprio tra le mura amiche, contro un Savoia che fin dai primi secondi di gara ha cercato di spostare la dimensione agonistica sul nervosismo. Tuttavia, oggi, il vincitore è soltanto il Savoia e non il gioco del calcio.

L'ex patron del Palermo Calcio Zamparini va all'attacco contro i tifosi:''Fallimento? Colpa dei palermitani''

L'imprenditore friulano: "Hanno distrutto un club"

PALERMO, 24 ottobre – A soli cinque giorni dalla notizia ufficiale del fallimento del club rosanero, l'ex presidente Maurizio Zamparini, in risposta alle accuse mossegli in questi mesi da numerosi tifosi, ha voluto rilasciare un'intervista al quotidiano online PalermoToday, inveendo con grande disappunto contro tutto l'ambiente palermitano, dai sostenitori agli azionisti. 

10 in pagella per i rosanero: il Palermo asfalta il Corigliano Calabro e vola a quota 30 punti

6-0 il punteggio finale. In rete Ficarrotta, Martin, doppietta di Ricciardo, Martinelli e Sforzini

PALERMO, 3 novembre – Voto 10 in pagella per il Palermo, come 10 è il numero di vittorie consecutive da inizio campionato, travolgendo un Corigliano Calabro prossimo al fallimento che, nonostante l’unica rete dei rosanero, dopo il primo quarto d’ora di gioco, aveva già consegnato l’inerzia della partita alla squadra palermitana.

Calcio, la Nazionale italiana dei trapiantati diventa campione d’Europa

In squadra i partinicesi Domenico Agnello ed Antony Tortomasi

PARTINICO, 26 ottobre – La nazionale italiana di calcio trapiantati, guidata in panchina dall'esperto Giorgio Enzo (57enne roccioso ex mediano di Atalanta, Torino, Lecce ed Ascoli a cavallo fra gli anni 80 e 90), e con i campo gli encomiabili "alfieri" partinicesi Domenico Agnello (41enne, pasticciere, trapiantato di reni nel 2008) ed Antony Tortomasi (38enne, meccanico e concessionario di auto, donatore), è campione d'Europa.

Vittoria sofferta del Palermo al Renzo Barbera contro il Licata, ma è l'ottava di fila

2-1 il punteggio finale, a Maltese rispondono Felici e Santana

PALERMO, 20 ottobre – “Siamo aquile”: questo il motto lanciato ad inizio stagione da parte della nuova società. Un incipit che si conferma, anche oggi, con i rosanero che riescono ad imporsi tra le mura di casa per 2 reti a 1, proprio nel giorno in cui, sull’altra metà campo, erano presenti ulteriori aquile, con lo stesso spirito guerrigliero, ma con “la divisa di un altro colore”, cifrando il cantastorie genovese.