Rimosse le campane per il vetro del territorio

Intervento degli operai della ditta Mirto

MONREALE, 17 giugno – Erano diventate ormai delle vere e proprie tane per topi ed erano piene fino all’orlo di bottiglie di vetro, non riuscendo più a soddisfare le esigenze dell’utenza. Per questo motivo sono state rimosse ieri le “campane” che raccoglievano appunto le bottiglie nel territorio.

Ad intervenire sono stati gli operari della ditta Mirto, guidati dal caposquadra Fabio Adimino, che hanno provveduto a togliere i contenitori che ormai non assolvevano più alla loro funzione. Le campane, ormai, fungevano da “residuati bellici”” dal momento che stazionavano per le strade da chissà quanto tempo, perlomeno da quando il servizio era espletato dall’Ato Palermo 2, poi fallito.
A rendere più opportuna la rimozione il fatto che adesso la raccolta del vetro avviene secondo altre modalità, compresa quella del conferimento all’Ecocentro e quindi non occorre più la presenza della campane, che oltra ad ingombrare, come detto, diventano ricettacolo di topi e sono state riepmpite pure da qualsiasi genere di rifiuti.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna