Chiusura del distaccamento forestale di San Martino delle Scale, arriva pure il no di Tamajo

Il deputato reginale, Edy Tamajo

“Incontrerò l’assessore Croce per far ripristinare postazione”

PALERMO, 3 luglio – Anche il deputato regionale di Sicilia Futura, Edy Tamajo interviene sulla paventata chiusura del distaccamento forestale di San Martino delle Scale, che viene accorpato a quello di Palermo-Villagrazia proprio in un periodo dell’anno in cui, invece, più intensa dovrebbe essere la presenza del personale nella frazione montana.

"Trovo assurda ed ingiustificabile la scelta di chiudere il distaccamento forestale di San Martino delle Scale nei pressi di Monreale - afferma Tamajo - Già domani mi attiverò per incontrare l'assessore regionale al Territorio ed Ambiente, Maurizio Croce per chiedere spiegazioni su tale provvedimento e chiederò un intervento immediato per il ripristino della postazione assicurando allo stesso distaccamento personale e condizioni strutturali adeguati.
In un territorio fortemente a rischio come quello di San Martino delle Scale – prosegue – con una vasta area boschiva, non si può pensare a strategie di razionalizzazione delle spese o ad accorpamenti. Ma di deve tenere alta l'attenzione, prevenire il rischio ed essere preparati a qualsiasi emergenza".

 

Commenti  

#1 biagio 2017-07-03 16:03
Io non capisco come mai i residenti non si fanno sentire ad un'assurda decisione del genere!
Citazione
#2 lucia faraci 2017-07-03 17:18
quando arriva l estate in nostro incubo sono i fuochi...il corpo forestale dovrebbe essere responsabilizza to ad avere cura della pulizia preventiva dei boschi (prima di maggio) ,incaricati di vegliare sulle zone verdi ( anche private ) con il dovere di tenere puliti da erbaccie visto l alto rischio d'incendi ,,,,i privati resi responsabili di eventuali incidenti a causa di zone abbandonate ,,,,quindi sugerisco di rendere operative le forze della forestale ed dare nuovi servizi ed incarichi speciale di prevenzione questi ci costerenna molto meno di quando ci costano rimboscamenti ed unita speciali per spegnere i fuochi ,,,,,ma come sempre mai che qualcuno parli di prevenzione
Citazione
#3 Nino 2017-07-03 18:46
Ha ragione la sig.ra Lucia. La prevenzione è il metodo più efficace per far si che i boschi non brucino. Questi vanno puliti prima dell'estate, preferibilmente a maggio.... Perchè non si fa?.... il costo è sicuramente molto più basso rispetto l'uso dei canadair... Il bosco che brucia a chi giova?
Vorrei suggerire: visto che ospitiamo tutti questi migranti (umanamente incomiabile) perchè in cambio, finchè sono nostri ospiti, non ci danno una mano per questi lavori socialmente utili?
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna