Cartello posato a terra e seminascosto: un altro disservizio per la SP57

La strada che collega Palermo a San Martino delle Scale necessita di un’attenzione particolare

MONREALE, 21 agosto – Tombini che saltano, buche no riparate, sterpaglie fastidiose ed ora anche cartelli nascosti a terra. Non c’è pace per la SP57, la strada che collega Palermo alla frazione di Monreale di San Martino delle Scale, da tanto tempo, ormai, oggetto di lamentale da parte dei cittadini, oltre che, purtroppo, teatro di numerosi incidenti stradali.

A sollevare il fatto, più che curioso, del cartello nascosto e dalla difficile visibilità, l’ex presidente della circoscrizione Bartolo Belmonte, che delle condizioni dell’arteria ha fatto un suo cavallo di battaglia.
La strada è importante, perché, oltre ad essere percorsa dai turisti che dal capoluogo si recano all’abbazia e dai tanti villeggianti che in questo periodo affollano la frazione, costituisce la principale via di comunicazione per i tanti pendolari che quotidianamente si dirigono verso Palermo, per andare al lavoro.
La competenza appartiene all’ex Provincia, ente, che, come è noto, ha attraversato una serie di problematiche e di peripezie, che certamente non hanno agevolato l’effettuazione gli interventi di manutenzione.
“Gli indicatori stradali – afferma Belmonte sul suo profilo Facebook – si trovano per terra e tra l’altro pure nascosti dalle sterpaglie. Sono ancora più convinto – aggiunge polemicamente – che non vi è la presenza di un delegato attento, che si preoccupi dei disservizi e di effettuare le segnalazioni e qui penso che la scelta del sindaco sia stata sbagliata perché San Marino ha bisogno di un delegato che sia presente su tutta la frazione”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna