Quattro anni fa la strage di migranti a Lampedusa, Quadrante: “Nessuno di noi potrà mai dimenticarla”

(foto archivio Monreale News)

Il Consiglio comunale oggi ha osservato un minuto di silenzio

MONREALE, 3 ottobre – “Oggi è il 3 ottobre, ed è la giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione. Per ricordare i 368 stranieri che hanno perso la vita nel 2013, oggi è stata organizzata una marcia fino alla Porta d'Europa, Lampedusa, e tante sono le manifestazioni in tutta Italia”.

Sono parole del consigliere comunale, Manuela Quadrante, che ha voluto porre la sua attenzione su un fatto drammatico, perché questo non venga dimenticato, chiedendo ed ottenendo che l’aula osservasse un minuto di silenzio.
“Nessuno di noi, penso – dice ancora la Quadrante - potrà mai dimenticare le immagini di orrore e di morte di quel giorno, nonchè il pietoso compito di recupero di quelle centinaia di corpi senza vita galleggianti sul mare nelle ore e nei giorni seguenti. Corpi di donne, bambini, uomini, che, almeno in quell’occasione, nessuno si è permesso di chiamare “clandestini”

Il mare “Nostrum” – conclude Quadrante – crocevia di culture, che per i pescatori significa vita, che per tutti noi popoli mediterranei significa casa, che per il mondo intero significa bellezza si è trasformato in un tremendo cimitero, dinanzi al quale anche un pezzo della nostra umanità credo sia andata a fondo quel terribile giorno”.

 

 

Commenti  

#1 Miguelangel 2017-10-03 21:39
Vergogna , quando si omette ciò c'è l'opinione pubblica scrive . Semplicemente perché non la Pensa o vi fa simpatia o non è Di parte ...... che libertà di opinione ..... !!! ...... la verità deve uscire fuori
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna