Auto abbandonate sul territorio, partita l’attività di rimozione

(foto archivio Monreale News)

In vigore la convenzione con una ditta specializzata. Già diversi tolti dalle strade

MONREALE, 24 gennaio – Prende consistenza l’attività di rimozione di automobili abbandonate sul territorio comunale dopo la stipula della convenzione che il Comune ha sottoscritto con la società “Il Levriero”.

Grazie a questo accordo, come sottolinea l’assessore al Traffico Mimmo Gelsomino “a costo zero per le casse comunali”, alcune vetture che stazionavano da anni lungo diverse vie cittadine sono già state rimosse. Nei prossimi giorni si provvederà a rimuoverne delle altre sulla base delle segnalazioni pervenute al comando di Polizia Municipale dove opera il capitano Antonino Grippi, che si occupa del servizio.
La procedura prevede una verifica preliminare, attraverso un’apposita banca dati, per capire l’effettivo stato del mezzo e se quindi sia possibile risalire al proprietario di questo. In questo caso il Comune intima la rimozione allo stesso, dandogli 70 giorni di tempo. Se invece risulta impossibile individuarlo, la materia diventa diversa, poiché ci si trova in presenza di uno smaltimento di rifiuti speciali. In questo caso provvede il Comune attraverso le procedure che con la ditta possono essere realizzate.


Di qualche giorno fa, per esempio, la rimozione di una Fiat Punto, nei pressi dell’ex campo sportivo della Ranteria, in stato di abbandono da diversi anni, dal cui abitacolo è stata estratta una quantità immensa di spazzatura, al punto da dover richiedere l’intervento della ditta Mirto per rimuovere, prima ancora del veicolo, tutta l’immondizia che vi albergava all’interno.
Stesso discorso per una Fiat Bravo, rimossa da via Mulini, che tra l’altro, creava parecchio intralcio alla circolazione. “Continueremo su questa strada – afferma l’assessore Gelsomino – per riportare alla normalità una situazione che certamente crea degrado per il nostro territorio”.

 

Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione
Studio Valerio