Campo Conca d’Oro, il Partito Democratico presenta un’interrogazione consiliare

Una vicenda ancora lontana da una soluzione in tempi brevi

MONREALE, 12 ottobre - Continua ad essere alta nell’azione politica del Partito Democratico l’attenzione nei riguardi della vicenda del campo sportivo Conca d’Oro, al centro di un contenzioso per la sua gestione, della quale non si è ancora venuti a capo. Il mese scorso il Pd aveva chiesto l’accesso agli atti, adesso, invece, presenta un’interrogazione al sindaco.

Come dire: se prima l’interlocutore era la burocrazia, adesso diventa la politica. La richiesta dei Dem, presentata dal capogruppo Sandro Russo e sottoscritta pure dai consiglieri Manuela Quadrante, Aurelia Di Benedetto, Rosanna Giannetto e Valerio Viola (Gruppo Misto) nasce dopo la recente sentenza del Tar Sicilia, così come afferma l’interrogazione “con la quale vengono annullati tutti gli atti dell’amministrazione comunale relativi all’affidamento alla Polisportiva dilettantistica Calcio Sicilia”.
Nell’atto indirizzato al sindaco Piero Capizzi, i consiglieri chiedono di sapere “sulla base di quali motivazioni, e per quali fini il segretario generale del comune di Monreale presidente della commissione ha ritenuto di modificare in corso d’opera, durante l’apertura delle buste contenenti le offerte, i criteri di valutazione attribuendo il punteggio in base al numero dei tesserati anziché al numero degli iscritti cosi come previsto dal bando avviso pubblico.
Considerato che l’avviso pubblico prevedeva espressamente che, quanto alla proposta di canone mensile da 2000 e fino a 2500 euro andassero attribuiti 20 punti, chiedono di sapere, inoltre, perché e per quali fini sono stati attribuiti 25 punti all’associazione “Terzo Tempo” che ha proposto un canone di 2001 euro mensili. Ma oltre: i consiglieri si soffermano sull’eventuale requisito della società “Calcio Sicilia” di avere svolto attività sportiva prevalentemente nel comune di Monreale.
La vicenda, come e è noto, e questo è ulteriore motivo di richiesta da parte del Partito Democratico, ha avuto dei risvolti giudiziari, che hanno visto il Comune costituirsi in giudizio contro il ricorso della Asd Conca D'oro e depositare memoria difensiva soltanto il 4 agosto, in pratica oltre i termini previsti.
“Considerato il notevole dispendio economico - conclude l’interrogazione - relativo a incarichi legali, risarcimenti che l'ente comune di Monreale ha dovuto e dovrà affrontare, chiediamo di sapere dal sindaco quali iniziative amministrative ha adottato o intende adottare al fine di individuare eventuali responsabili”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna