Palermo, commemorato il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Presenti, fra gli altri, anche il sindaco Alberto Arcidiacono e l’assessore Davì

PALERMO, 3 settembre – C’erano anche il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono e l’assessore alla Legalità e Beni Confiscati Ignazio Davì, in via Isodoro Carini a Palermo alla cerimonia di commemorazione del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa nel giorno del 37° anniversario dell’eccidio.

Alla cerimonia, che si è tenuta in via Isidoro Carini, luogo della strage, erano presenti, tra gli altri, anche il sindaco Leoluca Orlando il vice Fabio Giambrone, le maggiori Autorità civili e militari della Città e i figli del generale, Rita, Nando e Simona Dalla Chiesa.
“Partecipare come istituzione a questa giornata- hanno dichiarato gli amministratori della città normanna – ha un valore molto importante per la nostra comunità e soprattutto per le nuove generazioni che hanno il dovere di conoscere la storia del generale Dalla Chiesa, che rappresenta una delle figure piu’ emblematiche della lotta alla mafia”.

“Ricordare il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, Emanuela Setti Carraro e Domenico Russo - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - vuol dire interrogarsi sul significato di 'vittime del dovere'. In quegli anni, settanta e ottanta, nei quali cominciavano ad affermarsi nuovi diritti, l'appello a una stagione dei doveri, a una questione morale, a un'austerità nei comportamenti, venne raccolto da chi, come il generale Dalla Chiesa, era impegnato per contrastare la mafia, che trasformava i diritti in favori. Credo sia importante ricordare - ha concluso il sindaco - che oggi che viviamo una nuova stagione dei diritti, proprio a questa stagione che caratterizza il cambiamento culturale di Palermo, occorre affiancarne una dei doveri di tutti e di ciascuno, nessuno escluso".

Nell'ambito degli incontri e delle iniziative previste nel corso della mattinata in occasione della Festa dell'Onestà, il sindaco Orlando ha, inoltre, partecipato alla messa officiata da S. E. mons. Corrado Lorefice nella cappella della Caserma Carlo Alberto Dalla Chiesa. Infine, si è recato, insieme all'assessore alle culture, Adham Darawsha, alle massime Autorità civili e militari cittadine e ai familiari, presso il cippo commemorativo di Villa Bonanno, in Corso Vittorio Emanuele, dove bambini e cittadini hanno deposto alcuni cuscini di fiori in memoria della strage.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna