Piero Capizzi - Orizzontale 2019

La Vigor si sfalda presto, il Monreale mostra la "manita"

Facile 6-1 casalingo dei biancazzurri per la quinta vittoria consecutiva. LE FOTO

MONREALE, 27 ottobre – Altro che cambiare direzione: il vento continua a soffiare in poppa e la marcia continua ad essere spedita. Come forse nessuno avrebbe immaginato. Con una prestazione super, fatta di velocità, di scambi spettacolari e di tante conclusioni in porta, il Monreale passa sopra la Vigor San Cataldo con il punteggio di 6-1 e continua a volare in classifica.

Troppo netto, almeno per oggi, il divario fra le due squadre: un’onesta compagine la Vigor, fatta di applicazione, di volontà e di dedizione, straripante il Monreale, come non lo avevamo mai visto: brillante, cattivo, determinato, con il killer istinct tipico di chi deve e vuole vincere. In pratica la partita dei nisseni è durata pochi minuti: giusto il tempo di passare in vantaggio con un gol a freddo al 1’ di Niccoli e di resistere al ritorno del Monreale. Poi quando “Ibra” Catalano, al suo sesto centro in campionato, ha pareggiato i conti, gli ospiti in pratica hanno issato bandiera bianca davanti allo strapotere biancazzurro.
Ottima la prestazione di tutta la squadra, ma nessuno si offenda se oggi una spanna sopra tutti diciamo che sono stati i due under: i due baby” terribili” Carletto Marchese e Mirko Sorrentino, che hanno fatto impazzire ripetutamente la difesa avversaria , strappando applausi a scena aperta. I due piccoli gioielli biancazzurri, in pratica, è come se avessero il turbo di fronte ad avversari che invece andavano a diesel.
Insomma, un gran bel Monreale che adesso viene guardato da tutti con il dovuto rispetto e, probabilmente, anche con un po’ di timore. Il modo migliore per affrontare la difficile trasferta di sabato prossimo, quando gli uomini di mister Buccheri se la vedranno in trasferta in casa del Partinicaudace.


LA CRONACA. Neanche il tempo di capire che la partita è iniziata e la Vigor è già in vantaggio: gol-lampo di Niccoli con un bel tiro in diagonale. La doccia fredda non scoraggia i biancazzurri, che cominciano a macinare gioco e a creare occasioni. Il pareggio arriva al 10’, con la sesta prodezza personale di Catalano, sempre più punto di riferimento delle manovre offensive monrealesi. La grandinata di gol biancazzurri, però deve ancora arrivare: al 21’Carletto Marchese sigla il 2-1, quindi al 26’ Marco Casamento (al suo terzo gol consecutivo), con un bel destro in diagonale fissa sul tabellino il momentaneo 3-1. Il primo tempo si chiude con la segnatura di Mirko Sorrentino che fa andare le squadre al riposo sul 4-1.
Nella ripresa arriva una delle note più liete della partita: il gol di capitan Di Simone (dopo l’ennesimo show di Marchese), che bagna quindi con un centro il suo rientro dopo il lungo infortunio. Il 6-1 finale lo sigla ancora Marchese che salta tutti, portiere compreso, e deposita in rete in un Giotti in tripudio.
Adesso però ci sarà da restare con i piedi per terra. Il campionato è ancora lungo e i momenti bui potranno arrivare. Questo Monreale, però, comincia a carburare, vincendo e convincendo con grinta e personalità.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna