Vittoria sotto la bufera, il Monreale piega anche il Partinicaudace

I biancazzurri trionfano per 6-4, dopo essere stati sotto per 4-2. LE FOTO

MONREALE, 23 febbraio – Più forte del freddo, più forte del gelo. Soprattutto più forte di un agguerritissimo Partinicaudace che ha lottato su ogni palla e che ha fatto vedere i sorci verdi. Il Monreale calcio a 5 vince in rimonta una partita giocata in un clima siberiano e conferma la sua seconda posizione di classifica.

Sarà difficile, anche fra cent'anni, dimenticare il “derby” di oggi, in cui il Monreale ha avuto la meglio per 6-4 sui “cugini” partinicesi, dopo essere stato sotto per 4-2. Sarà difficile per una serie di ragioni: prima fra tutte quella delle condizioni meteo: freddo, neve, pioggia, vento. Un match giocato in condizioni quasi estreme, perlomeno per le nostre latitudini. E ad un certo punto, quando il manto del sintentico del campo “Giotti” si è imbiancato, sembrava di giocare una partita dello Spartak Mosca o dello Zenit San Pietroburgo.
Sarà stato forse anche per questo motivo che il ritmo del match è stato sempre elevatissimo e che i giocatori hanno spinto a manetta per tutta la durata dell'incontro, ottimamente diretto dalla coppia Abbruscato-Modica.


Dicevamo del Partinicaudace che mister Zapparata ha disposto in maniera assai intelligente e che ha aspettato il Monreale per poi trafiggerlo con delle ripartenze velenose che, soprattutto nella prima parte del confronto, complici anche due leggerezze difensive, hanno fatto male alla squadra di mister Buccheri. Dopo 7' minuti, infatti, Vincenzo Lucchese, autentico mattatore della formazione ospite, portava in vantaggio il Partinicaudace. Il Monreale perveniva al pareggio al 9' con un tiro beffardo di Michele Palazzotto che insaccava da posizione defilata. Era però ancora la formazione paritnicese a portarsi in vantaggio con Annatelli, che un minuto dopo trafiggeva ancora una volta Kevin Cangemi. Nella ripresa, dopo che gli arbitri mandavano tutti a prendere un quanto mai opportuno tè caldo, gli ospiti allungavano ancora il passo con Lucchese al 7'. La partita si metteva decisamente male, col Partinicaudace sopra di due gol, il Monreale che non riusciva a sfondare grazie anche alla splendida giornata del portiere ospite Calamia e la bufera di neve che sembrava voler far presagire una giornata decisamente no. Ed invece a quel punto cominciava il Mirko Sorrentino show, che accorciava al 13' per il momentaneo 3-2, quindi dopo il terzo gol personale di Lucchese (al 14'), segnava ancora al 16', portando il punteggio sul 4-3 Partinico. Al 19' Michele Palazzotto, ristabiliva la parità, quindi il Monreale, prima metteva la freccia con Sorrentino al 27' e poi, ancora con Sorrentino, in pieno recupero siglava la rete del definitivo 6-4. Prima del triplice fischio c'era gloria pure per Kevin Cangemi, bravissimo a neutralizzare un tiro libero calciato da Filippo Giangrande.

Per il Monreale, quindi, una vittoria che conferma l'ottimo stato di salute della squadra e che arriva propizia alla vigilia dell'insidiosissima trasferta di Marsala di sabato prossimo, su un campo tradizionalmente ostico per Di Simone e compagni.
Questo Monreale, comunque, sempre più consapevole della propria caratura, potrà andare a giocarsela a viso aperto senza alcun timore reverenziale.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna