Indagini sul cimitero, la Procura ordina il dissequestro di una tomba gentilizia

Emesso un provvedimento di restituzione in favore di M.S.

MONREALE, 7 giugno – Questa mattina i Carabinieri di Monreale su ordine della Procura della Repubblica di Palermo hanno disposto il dissequestro e la restituzione in favore di M.S. della cappella gentilizia che nello scorso mese di novembre era stata sequestrata nel contesto di un procedimento penale per presunti abusi commessi dai proprietari delle tombe gentilizie.

L’indagine era stata avviata dalla Polizia Municipale di Monreale e coordinata dalla Procura della Repubblica. Alcune cappelle dopo il sequestro furono immediatamente restituite dal Tribunale per il riesame che aveva annullato il decreto di sequestro per carenza di motivazione. Nei giorni scorsi si era svolta un’ispezione all'interno della tomba gentilizia di S.M. disposta dalla Procura per verificare eventuali difformità o presenze di salme diverse da quelle autorizzate. S. M., difeso dagli avvocati Salvino Caputo e Francesca Fucaloro, aveva nel corso dell’ispezione dei luoghi dimostrato la regolarità urbanistica della struttura e la rispondenza delle salme alle autorizzazioni comunali. Adesso la Procura della Repubblica, ritenendo che sono oramai cessate le esigenze cautelari che avevano disposto il sequestro, ha ordinato la restituzione della tomba gentilizia. "Anche se sono trascorsi diversi mesi - hanno affermato Salvino Caputo e Francesca Fucaloro - prendiamo atto che e' stato condiviso quanto da noi sempre sostenuto. E che il nostro assistito ha sempre operato nel pieno rispetto della legge”.

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna