San Giuseppe Jato, autovetture in fiamme, in carcere un 27enne

Ad incastrarlo le telecamere di videosorveglianza

SAN GIUSEPPE JATO, 7 gennaio – Resta in carcere il piromane arrestato dai Carabinieri di San Giuseppe Jato nella notte fra sabato e domenica per aver incendiato due autovetture.

Per P.f., 27enne partinicese domiciliato a San Giuseppe Jato, già noto alle forze dell’ordine, il Gip di Palermo ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare in carcere; il giovane rimarrà ristretto presso il carcere di Pagliarelli, dove era stato accompagnato domenica mattina su disposizione della Procura, a seguito dell’arresto in flagranza.
Le indagini avviate dai carabinieri subito dopo l’incendio, appiccato nella tarda serata di sabato e domato dai Vigili del Fuoco, hanno portato all’identificazione del 27enne, immortalato dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza durante le fasi del gesto. Il piromane, trovato nella propria abitazione, era stato quindi tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, condotto in carcere. Le autovetture danneggiate sono state restituite al proprietario, un 53enne del luogo.

 

Ottica Nuova Visione
Studio Valerio
Di Fulco - Macelleria