Ripartono oggi i lavori del cine-teatro Imperia: erano fermi da nove anni

Arcidiacono: “Un segno di ripartenza della città”. La ditta: "Un grazie all'amministrazione comunale"

MONREALE, 8 novembre – Sono ripresi stamattina, dopo nove anni di stop, i lavori di ristrutturazione del cine-teatro “Imperia”. Il sindaco Alberto Arcidiacono ha consegnato il cantiere all'impresa Euroservizi S.r.l., alla presenza della Giunta, del presidente del Consiglio comunale Marco Intravaia e dei i tecnici comunali Vittoriano Gebbia e Piero Albanese.

“Oggi è un giorno indimenticabile – ha affermato il Arcidiacono – perché finalmente i cittadini monrealesi, non appena saranno completati i lavori di ristrutturazione, potranno riappropriarsi di uno spazio che per tanti anni è stato loro sottratto. Si tratta di un intervento molto importante, che consentirà di poter usufruire di uno spazio adeguato per le attività culturali, teatrali e cinematografiche che verrà messo a disposizione per una vera e propria ripartenza della città. Si apre una fase storica che avevamo programmato e oggi prende il via grazie al lavoro e alla disponibilità di tutti noi che ci abbiamo fortemente creduto. Un ringraziamento va alla ditta, ai professionisti che ci hanno lavorato e alle istituzioni regionali che ci hanno finanziato”.
A rendere possibile l'avvio del completamento è stato il lavoro di coordinamento svolto dall'assessore Geppino Pupella fra l'attività degli uffici tecnici, l'ufficio legale del comune e il CTU nominato dal tribunale, per raggiungere la conciliazione giudiziaria che ha permesso la ripartenza dei lavori sull'ex cinema Imperia. La cui capienza sarà di 340 posti.
Il titolare ditta Euroservizi, ha ringraziato l’amministrazione Arcidiacono per aver consentito l’avvio delle opere di ristrutturazione . “Se Monreale - ha detto il presidente Intravaia - riavrà una struttura da adibire alle sue attività culturali, anche teatrali, è grazie alla determinazione del Governo regionale che ha lavorato in collaborazione con l'amministrazione comunale. Ringrazio il presidente Nello Musumeci e l'assessore alle Infrastrutture Marco Falcone per essersi prodigati affinché nel Bilancio 2021 fossero inserite le somme destinate all'opera, ma che rischiavano di essere perse. Un ulteriore atto concreto di attenzione e vicinanza da parte del Governo regionale nei confronti della nostra città che potrà riappropriarsi di un luogo che ha una forte valenza simbolica per la sua storia recente".
Soddisfatto l'assessore Pupella: "Oggi manteniamo un impegno elettorale ed entro 300 giorni, che contiamo di ridurre, consegneremo un'importante struttura per la città. Un ringraziamento all’avvocato Alessia Meli e ai tecnici comunali che hanno redatto in house il progetto di completamento adeguandolo anche alla fruizione teatrale, che inizialmente non era prevista".

 Sulla questione interviene anche il deputato regionale, Mario Caputo, che del riavvio dei lavori ha fatto un preciso impegno per la sua attività politica: "Esprimo compiacimento per il riavvio dei lavori - afferma - che consetirà  il recupero di un'importante struttura per il Comune di Monreale. Mi pare giusto, però, sottolineare come sia stato determinante il lavoro da me svolto fin dal'inizio del mio insediamento, che si è manifestato nell'organizzazione di due tavoli tecnici in ambvito regionale, determinanti per il superamento dei problemi,  che vedevano il protrarsi di un lungo contenzioso fra la ditta ed il Comune. Ho lavorato, in sinergia con l'assessore Falcone, che ringrazio, per il superamento di tali problematiche, che altrimenti  avrebbero portato alla revoca del finanziamento che avrebbe avuto il sapore della beffa".

 

Di Fulco - Macelleria
Studio Valerio
Ottica Nuova Visione