Partito Democratico, ecco il documento approvato dal congresso cittadino

Rubino: “Ribadiamo di essere alternativi alla destra”

MONREALE, 17 dicembre – “Con l’elezione di Manuela Quadrante a segretario cittadino si è conclusa la mia esperienza di commissario del Pd di Monreale. Un’esperienza difficile, ma che ha visto rinascere un partito coeso e pronto ad affrontare le sfide che lo aspettano”. Lo afferma Antonio Rubino, fino ad oggi commissario cittadino del Pd, al termine del congresso di oggi, celebrato al Collegio di Maria.

“La bella e partecipata giornata di oggi ne è la testimonianza più vera. Ironia della storia, la scelta di accelerare la celebrazione del congresso è nata dalla scelta di una parte degli esponenti del Pd di aderire al Centrodestra. Il Pd lo ha detto a chiare lettere: noi siamo alternativi alla destra ed ai suoi rappresentanti e questo vale per chi lo fa a viso aperto ma anche per chi, inutilmente, si nasconde dietro i voti segreti. A Manuela ed a tutti gli amici e compagni di Monreale rivolgo i più sentiti auguri di buon lavoro”.

Questa invece la delibera approvata dal congresso odierno dei Dem.
“Il congresso del Partito Democratico di Monreale del 17 dicembre 2017 approva la relazione del commissario Antonio Rubino e nello specifico delibera:

La propria incompatibilità, all’interno dell’esperienza amministrativa della città, con esponenti di forze politiche del centrodestra ritenendo che il progetto politico a guida Piero Capizzi vada mantenuto nell’ambito originario del centrosinistra;
Di completare il mandato amministrativo, a fianco del primo cittadino, ridisegnando la propria presenza in giunta. In tal senso chiede a Tonino Russo, Ignazio Davì e Nadia Battaglia di rappresentare il Partito Democratico nella squadra di governo della città. A Tonino Russo assegna il compito di guidare la delegazione assessoriale e di essere il punto di sintesi fra giunta, partito e gruppo consiliare. A Ignazio Davì di mantenere anche l’incarico di consigliere comunale fino a diversa deliberazione del comitato direttivo.

Di garantire all’amministrazione il convinto sostegno politico e numerico di tutto il gruppo consiliare del partito composto dai consiglieri Sandro Russo, Aurelia Di Benedetto, Manuela Quadrante, Ignazio Davì, Rosanna Giannetto.
Di dare mandato al segretario del circolo, agli assessori designati ed al capogruppo del Pd di ridefinire col sindaco le priorità di governo evidenziando gli atti più urgenti oltre alla ridefinizione delle deleghe assessoriali anche in funzione dei profili dei nuovi assessori. In tal senso delibera di chiedere al sindaco di attribuire la delega di vicesindaco a Tonino Russo.

Il Partito Democratico ribadisce la volontà di completare il mandato che gli elettori ci hanno assegnato alle elezioni del 2024; In tal senso e coerentemente ritiene che la proposta di governo della città per le elezioni amministrative del 2019 vada costruita insieme all’attuale primo cittadino ed alla formazione Alternativa Civica decidendo insieme su quali basi e con quali energie umane costruendo le migliori condizioni possibili per continuare l’esperienza di governo della città”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna