Si è conclusa la manifestazione ‘Tricolore Vivo’, premiata la scuola Morvillo di Monreale

Alla scuola Pietro Novelli è stata consegnata la bandiera della manifestazione. LE FOTO

PALERMO, 28 maggio - Si è conclusa stamattina nella suggestiva cornice di palazzo Sclafani a Palermo la cerimonia del XIII Concorso nazionale “Tricolore Vivo”, al quale hanno preso anche due scuole di Monreale.

Alla manifestazione erano presenti numerose autorità: l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione Roberto La Galla, il vicesindaco di Monreale Giuseppe Cangemi, l’assessore Giovanna Marano del Comune di Palermo, l’arcivescovo di Monreale monsignor Michele Pennisi. Presenti pure gli studenti della scuola Francesca Morvillo accompagnati dalla vicepreside Antonella Lo Presti, con una delegazione che hanno ricevuto la menzione per i lavori che hanno realizzato in occasione della manifestazione Tricolore Vivo che si é svolta il mese scorso a Monreale. La direzione didattica Pietro Novelli é stata rappresentata dalla preside Chiara Di Prima con le insegnanti e una delegazione di alunni. Alla scuola Novelli è stata consegnata la bandiera della manifestazione.
Ad aprire il lavori sono intervenuti il comandante del Comando Militare Esercito Sicilia generale Claudio Minghetti e il presidente dell’AGE Sicilia Sebastiano Maggio. Nel corso della manifestazione all’alunna Maria Cecilia Pulvino della 3 A della scuola secondaria di primo grado della Morvillo è stata consegnato dal generale Minghetti il premio Tricolore per il lavoro di ricerca biografica sull’esperienza bellica della prima guerra mondiale.

Contestualmente è stata assegnata una menzione speciale ai piccoli della scuola dell’infanzia, sempre della scuola Morvillo per la realizzazione di un libro sensoriale sull’articolo 52 della Costituzione “E’ stata una esperienza importante e prestigiosa – ha dichiarato l’assessore Giuseppe Cangemi – collaborare alla realizzazione del Concorso nazionale Tricolore Vivo, una manifestazione solenne che ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico e di autorità civili, militari e religiose. Protagonisti sono stati gli alunni delle nostre scuole che hanno avuto modo di confrontarsi e di ottenere prestigiosi riconoscimenti”. L’assessore Cangemi ha portato il saluto del sindaco Piero Capizzi e dell’amministrazione comunale che nei mesi scorsi aveva ospitato l’ultima tappa del Concorso nazionale. All’assessore Cangemi è stata conferita la medaglia di rappresentanza.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna