Bonificata la via Cannolicchio: continua l'opera di ''Basta Crederci''

Piazza pulita di canne e sterpaglie: contemporaneamente si lavora anche in via San Gaetano. LE FOTO

MONREALE, 3 settembre – Dopo mesi e mesi di appelli - sollevati dai residenti anche attraverso il nostro quotidiano - finalmente la via Cannolicchio può dirsi liberata dallo stato di abbandono e di profondo degrado che fino a stamattina continuava a imprigionarla, costituendo un serio motivo di disagio per chiunque vi abiti o si ritrovi semplicemente a praticarla. 

Punto focale dell'opera di bonifica è stata l'estirpazione delle canne che, ergendosi alte dal muro a destra (procedendo in direzione Monreale), si accasciavano fin quasi a livello della strada, limitando - e in alcuni casi persino ostruendo - la libera circolazione delle autovetture che si ritrovassero a praticare il tratto stradale già per sua natura abbastanza impegnativo. A completare l'opera, rimuovendo anche la vegetazione spontanea dal bordo strada grazie agli strumenti messi a disposizione da Ninni Di Salvo di ''Villa e Giardini'', il gruppo monrealese di Basta Crederci come sempre coordinato da Piero Faraci e composto da Piero Partanna e Alessandro Cassarà (non percettore del reddito di cittadinanza). 

E' spettato invece al gruppo di Palermo, guidato da Giovanni Terranova, il compito di ridar lustro alla via San Gaetano - comprendendo anche tutte le piccole traverse che da essa si diramano - rimuovendo anche in questo caso, grazie all'aiuto di Antonino Lombardo, le piccole sterpaglie che sbocciavano fuori dalle intersezioni tra scale e mura. 

 

Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione
Studio Valerio