Domani sera riunione plenaria in casa Pd: obiettivo trovare una sintesi

Una recente riunione del direttivo Pd al Collegio di Maria

Il commissario Rubino convoca lo stato maggiore del partito

MONREALE, 29 gennaio – C’è chi, volendo fare una battuta sull’argomento che ha monopolizzato i social network fin da ieri, quello della tigre scappata dal circo, suggerisce al commissario cittadino del Pd, Antonio Rubino di nominare il felino sub-commissario per tenere a bada le varie anime del partito nella riunione plenaria che si terrà domani sera al Collegio di Maria.

Scherzi a parte, giusto per voler sdrammatizzare, sarà domani sera che lo stato maggiore dei Dem si ritroverà per capire se, sotto la guida del commissario, ci sarà la possibilità di ricucire uno strappo ormai ampio e di proseguire in maniera compatta, anziché con questo frazionamento (una parte del partito sta in maggioranza, un’altra all’opposizione) che non fa bene al partito, ma anche all’azione amministrativa del Comune.
“L’obiettivo è quello di capire se e come si può fare una sintesi – afferma Rubino a Monreale News – e di tentare di riannodare i fili con l’amministrazione che al momento sono un po’ sfilacciati”.
All’appuntamento saranno presenti i consiglieri comunali, gli assessori e tutti i cosiddetti “big” del partito cittadino, in un incontro che arriva dopo una serie di colloqui singoli e che vuole essere un passo importante verso una sintesi. Probabile che si parli anche di eventuale rimpasto, anche perché al di là di tutte le dichiarazioni programmatiche e degli obiettivi da raggiungere, alla fine ad essere centrali saranno nomi e poltrone a fare la differenza.
“Prematuro parlare di questo – aggiunge Rubino – non so se si dovrà parlare della composizione della nuova giunta, né quale profilo questa eventualmente dovrà avere. Per adesso cercheremo solo di mettere assieme il Pd”.

 

Commenti  

#1 Miguelangel 2017-01-29 21:36
Ma chi se ne frega di sta gente .... non è una notizia importante ....... è irrilevante
Citazione
#2 Sconvolto 2017-01-29 23:07
Come al solito si parla solo di poltrone e interessi (quasi) privati e non di ciò che affligge la città e i cittadini.
Rubino, cracoliciano della primissima ora, mandato in avanscoperta per sondare il terreno su possibili consensi al suo dante causa in vista delle imminenti consultazioni elettorali, riuscirà nell'intento di riportare la pace dentro il martoriato PD? Ho i miei dubbi. Il PD non è più un partito ma un'accozzaglia di parvenu che si contendono briciole di potere (?). Rimpiango i tempi dei De Nicola, dei Li Calzi, dei Giambruno i quali, per lo meno, un pò di dialettica la sapevano usare.
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna