Nascono due nuovi gruppi consiliari: Monreale al Centro e Liberi per Monreale

Paola Naimi

Frattanto la seduta del Consiglio è stata rinviata a lunedì

MONREALE, 13 novembre – Cambia adesso ufficialmente – prima era avvenuto solo sul piano mediatico – la geografia all’interno del Consiglio comunale. Nascono i gruppi “Monreale al centro” e Liberi per Monreale”. Lo hanno annunciato oggi rispettivamente i consiglieri Paola Naimi e Pippo Lo Coco nel corso della seduta consiliare convocata per l’approvazione del conto consuntivo 2016.

Del gruppo “Monreale al centro”, come Monreale News aveva già pubblicato nei giorni scorsi, oltre a Paola Naimi, faranno parte i consiglieri fuoriusciti dal Pd Giuseppe Di Verde, Valeria Viola, Mimmo Vittorino e Rosario Li Causi. La Naimi nel corso della sua esposizione, ha ribadito il “no” del gruppo all’opposizione rispetto al progetto politico dell’attuale amministrazione comunale. “Il sindaco ci faccia sapere – ha aggiunto – come intende porsi rispetto al nuovo gruppo consiliare, il cui capogruppo sarà Mimmo Vittorino”.
Subito dopo, Pippo Lo Coco ha ufficializzato la nascita del gruppo “Liberi per Monreale” del quale farà parte anche Salvo Intravaia. Entrambi abbandonano il gruppo “Alternativa Civica”. “Abbiamo visto naufragare il progetto politico che abbiamo sostenuto – ha dichiarato – e poiché siamo ossequiosi nei confronti dei cittadini a cui è stato presentato il progetto adesso non ci riconosciamo più di fronte al nulla di oggi”.

Nel corso della sua breve replica, nella quale ha augurato il buon lavoro ai due neonati gruppi consiliari, il sindaco Piero Capizzi non ha mancato di fare ricorso alla polemica: “Prendo atto delle motivazioni – ha detto il primo cittadino, rivolgendosi a Lo Coco – e delle cose che non sono state realizzate, mi sarei aspettato che il consigliere Lo Coco dicesse le cose che ha fatto lui nel corso dei due anni in cui è stato assessore”.

Al termine di questi interventi, su sollecitazione del consigliere Fabio Costantini del Movimento Cinque Stelle, che aveva presentato una pregiudiziale, la seduta è stata rinviata a lunedì sera, poiché ad oggi non era ancora trascorso il canonico periodo di venti giorni, necessari a consentire ai consiglieri comunali di esaminare il consuntivo.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna