Dimensionamento scolastico, ecco come potrebbe cambiare la “geografia” monrealese

Ancora solo ipotesi: Novelli-Veneziano da una parte, Guglielmo-Morvillo dall’altra

MONREALE, 22 febbraio - Sembra ancora tutta da giocare la partita che riguarda gli accorpamenti fra istituti scolastici monrealesi, con scenari finora inediti, ma che, invece, da ora in poi, alla luce delle recenti interlocuzioni fra l’ufficio scolastico provinciale e l’amministrazione comunale, potrebbero presto farsi strada.

La situazione, al momento - si badi bene - è tutta in fìeri e soggetta a possibili modifiche, specie se gli accordi che precedono sempre provvedimenti di questo tipo, non si dovessero stringere.
Alla luce degli ultimi ragionamenti, che (con certezza) sono avvenuti, ma che (con altrettanta certezza) sono ancora allo stato embrionale, il nuovo piano scolastico cittadino potrebbe prevedere l’accorpamento fra la scuola “Pietro Novelli” e la vicina “Antonio Veneziano” da una parte e quello fra la scuola Guglielmo e la “Francesca Morvillo” dall’altra. Del proposito si è parlato anche ieri al complesso Guglielmo, in occasione della cerimonia di inaugurazione del Museo dell’Arte del Mosaico, alla quale hanno preso parte pure numerosi esponenti di spicco dell’ufficio scolastico provinciale.

L’ipotesi, pertanto, andrebbe in controtendenza rispetto al quadro che finora si è delineato, che, invece, prevede l’accorpamento fra la scuola Guglielmo e la Novelli, che in questo modo da “semplice” direzione didattica” assumerebbe il rango di istituto comprensivo. Su questo argomento, tra l’altro, come è noto, e come Monreale News ha spesso riportato, sono venute fuori posizioni contrastanti, che hanno dato luogo pure a roventi polemiche.

Questa nuova (ed ancora ipotetica) soluzione, però, sarebbe subordinata ad un accordo circa l’assegnazione della dirigenza. Morvillo e Guglielmo, per motivi diversi, sono attualmente in regime di “reggenza”: quella della Morvillo è assegnata alla dirigente del liceo Basile-D’Aleo, Concetta Giannino; quella della Guglielmo, invece, è appannaggio di Chiara Di Prima, dirigente della Novelli. La scuola Veneziano (istituto comprensivo), come è noto, è sotto la guida di Beatrice Moneti. E sarebbe proprio quest’ultima molto probabilmente in gioco, assieme proprio alla Di Prima, la candidata alla titolarità di una delle due nuove formazioni scolastiche. Probabile quindi, se il progetto dovesse farsi largo, che la partita possa giocarsi proprio su chi assegnare l’una o l’altra scuola.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna