I turisti che arrivano a Monreale e la “fregatura” di Google

Il sistema di navigazione segnala un itinerario a dir poco difficile

MONREALE, 13 agosto – Volendoci scherzare sù, possiamo dire che si tratta di una burla, anche se, a pensarci bene, invece, una burla non sembra proprio, ma potrebbe nascondere qualche interesse che sfugge e sul quale sarà bene riflettere. Certo è che se un turista, o comunque, un automobilista poco pratico della viabilità di casa nostra, decidesse di venire a Monreale affidandosi al navigatore di Google Maps, per lui comincerebbe una vera e propria Odissea.

Non tutti sanno, infatti, che il più diffuso sistema di navigazione online, per indicare la strada migliore per arrivare nella cittadina normanna, “consiglia” ai propri utenti una strada che dire disagevole è poco. Il navigatore, infatti, segnala agli ignari automobilisti un percorso che, attraverso via Santa Liberata, via Strada Ferrata, passa per via Tre Canali, per arrivare, quindi alla via Palermo.
I monrealesi, conoscitori delle nostre strade, ovviamente di fronte a questo itinerario, si saranno fatti una sonora risata, ma chi, invece, non è monrealese, certamente non avrà avuto nulla da ridere. La strada in questione, infatti, come è noto, è estremamente disagevole, anche perché, nel tratto finale, che porta alla via Palermo, presenta pendenze pazzesche, roba che manco le più celebri asperità del Tour de France possono eguagliare. Ed infatti, non sono stati pochi i casi, così come ci hanno sottolineato alcuni commercianti del centro storico, di turisti rimasti in mezzo ai guai nel percorrere quel tratto infame, con danni alle macchine, stress notevole e soprattutto, dopo aver smoccolato in tutte le lingue conosciute, la ferma intenzione di non mettere mai più piede a Monreale. Di certo non il migliore dei modi per accogliere chi vuole venire a vedere un monumento insignito del riconoscimento Unesco, magari degustando qualche prelibatezza che, fortunatamente, i nostri ristoratori del centro storico sanno offrire.

Il trucco, però, va detto, “frega” solo chi, arrivando alla Rocca, decide di salire a Monreale dalla Circonvallazione. Chi, per abilità o solo per fortuna, ritiene di proseguire la sua marcia dal corso Calatafimi attraverso la Panoramica, viene risparmiato dallo scherzetto, per nulla divertente di Google. Noi stessi lo abbiamo verificato fino a ieri sera.
Numerose sono già state le segnalazioni al sistema di Google per rettificare un errore, apparentemente di poco conto, ma invece da non sottovalutare. Ne va dell’immagine della nostra città e dell’integrità di tante vetture, che non bruceranno più la frizione, ma soprattutto servirà a rendere giustizia ad un pecorso di viabilità, oggi così palesemente buggerato.

Commenti  

#1 Pino G 2017-08-14 11:41
(alla cortese attenzione )???
*Turisti con auto al seguito, con l'intenzione di visitare Monreale. Malcapitati e beffati DUE"VOLTE!...
La prima volta il sistema di navigazione, li ha dirottati e catapultati tra vicoli e viottoli e viuzze, che contraddistingu ono la rete viaria... locale; finalmente nei pressi del centro di Monreale.
cercavano un posteggio x la propia auto ed ecco beffati x la seconda volta...
Ancora una volta girato in lungo in largo x ben TRE ORE..( ripeto tre). NESSUN POSTEGGIO!....
incazzati neri sono fuggiti!.... E' COME DARLE TORTO!!!
*(FONTE:Turisti CH in ferie in Sicilia)
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna