Studio Radiologico Gargano

Vicenda Novelli-Guglielmo, l’assessore Battaglia: “L’amministrazione guarderà al bene comune”

Nadia Battaglia

“Si seguirà una linea largamente condivisa”

MONREALE, 29 luglio – Interviene anche l’assessore alla Pubblica Istruzione, Nadia Battaglia sulla vicenda che sta facendo tanto discutere in questi giorni, relativa ad una eventuale accorpamento tra le scuola Novelli e la Guglielmo se quest’ultima, a partire dall’anno prossimo, dovesse confermare il sottodimensionamento numerico, che la obbligherebbe a perdere la propria autonomia amministrativa.

“In merito alla questione relativa al futuro dell’istituto comprensivo Guglielmo II e alla possibilità di un accorpamento con la direzione didattica Pietro Novelli – scrive l’assessore – mi preme sottolineare come mi stia a cuore, non solo in qualità di assessore alla Pubblica Istruzione, ma soprattutto come cittadina monrealese, la sorte di un’istituzione scolastica dalla forte identità storica che ha formato generazioni di studenti oggi affermati professionisti e cittadini attivi.
Un’ eventuale razionalizzazione e sottolineo eventuale, poiché laddove si registri un incremento delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico l’istituto in questione manterrebbe la propria autonomia, deve comunque essere guidata da un sentimento di rilancio dell’azione didattica di tutti gli istituti scolastici presenti nel nostro territorio senza esclusione di alcuno.
Pertanto l’ipotetico recupero della Guglielmo II verrà perseguito attraverso scelte che consentiranno a tutte le scuole del nostro Comune di fruire delle stesse risorse ed offrire i propri servizi all’utenza con pari opportunità.
Tengo quindi a manifestare la mia solidarietà a tutto il corpo docente e personale amministrativo dell’istituto Guglielmo II che vive questo momento di incertezza e instabilità, rassicurandolo del fatto che l’amministrazione guarderà solo al bene comune senza nessun particolarismo.
Stessa rassicurazione è rivolta in particolar modo alla dirigente scolastica della scuola Antonio Veneziano e al relativo personale, docente e non. Nessuna azione dell’amministrazione che mi pregio di rappresentare potrà mai penalizzare alcuna scuola. Sono già in programmazione tutti i dovuti passaggi necessari alla definizione di una linea largamente condivisa sulla questione”.

 

Commenti  

#1 Miguelangel 2017-07-30 19:30
I tempi cambiano .... e joint venture fra scuole sono idee ... ma leggere ciò che il fortunato Asessore ripescato che percepisce stipendio con i soldi dei cittadini , è triste patetico e isignificante .......
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna